Cronaca

​«Un atto di auto-accusa della Svolta. Bisceglie ha spazi culturali idonei»

La Redazione
Francesco Spina
La contro-replica del Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina
scrivi un commento 288

Non si è fatta attendere la contro-replica del Consigliere comunale di opposizione Francesco Spina alle parole dell'assessore Loredana Bianco in merito al caso del concerto spostato da Bisceglie a Molfetta.

nn

«Angarano, per bocca dell’assessore Bianco – scrive Spina -, tenta di giustificarsi dalla grave accusa di aver pagato con soldi biscegliesi il concerto dell’orchestra molfettese tenutosi a molfetta, anziché a Bisceglie, il 4 settembre. Chi leggerà questa risposta potrà verificare come ancora una volta abbiamo colto in flagranza l’amministrazione dell’illegalità e dei pasticci. Nessuna precisazione circa la somma corrisposta a titolo di contributo all’orchestra molfettese, nessun riferimento a un qualsiasi provvedimento del dirigente competente, eventualmente, a disporre lo spostamento del concerto a Molfetta. Solo chiacchiere, parole bugie e scuse “di cattivi pagatori”.

nn

Il concerto si sarebbe potuto tenere benissimo al teatro comunale Don Luogi Sturzo o all’anfiteatro Mediterraneo; e dire che a Bisceglie non c’erano il 4 settembre spazi culturali idonei ad  ospitare il concerto, mentrea Molfetta si’, è l’atto di autoaccusa più grave che la Svolta potesse farsi, che umilia la città di Bisceglie trattandola come una “frazione” di Molfetta. Che vergogna! E comunque la cifra corrisposta all’orchestra molfettese, che nessuno menziona mai, in Consiglio comunale la dovranno dire, perché chi ha sbagliato pagherà e non saranno i cittadini a dover pagare come sempre»

n

lunedì 6 Settembre 2021

(modifica il 27 Luglio 2022, 22:26)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti