Cronaca

Casa Divina Provvidenza, l’altolà dei sindacati locali ai vertici regionali

mariamichela sarcinelli
Casa Divina Provvidenza
Strappo tra le segreterie aziendali e quelle centrali sul destino dei lavoratori
scrivi un commento 682

«Le scriventi Organizzazioni sindacali della Casa Divina Provvidenza Bisceglie, riunitesi in riunione intersindacale, stabiliscono e si fanno carico di: avvisare le Segreterie Regionali che una volta ricevuto il nuovo documento della Universo Salute (piattaforma di accordo ex art.47 L.428/90 E.63 D.Lgs 270/99), lo stesso prima di essere rinviato deve essere valutato con i Segretari Aziendali e deve essere supportato dagli Uffici Legali delle Organizzazioni sindacali».

nn

E' quanto si legge nella nota diffusa dai segretari aziendali di Bisceglie della Cdp, FIals, Cgil Funzione Pubblica, Fsi-Usae, Cisl, Ugl Sanità, Usb. Un vero e proprio altolà delle segreterie locali ai vertici regionali delle stesse organizzazioni sindacali. Traducendo dal sindacalese, si chiede che le decisioni che riguardano il futuro dei lavoratori non vengano assunte a livello centrale ma restino di competenza degli organismi locali di rappresentanza.

nn

«Dopo il parere delle Segreterie Aziendali – conclude la nota – si potrà addivenire ad eventuali accordi previo passaggio in Assemblea o apposito Referendum dei lavoratori».

n

martedì 31 Gennaio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 17:08)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti