Cronaca

Il Consiglio di Stato respinge le richieste della Camassambiente

Francesco De Noia
Raccolta differenziata
La decisione avrà immediate ripercussioni anche a Bisceglie. Conferenza stampa del Sindaco
scrivi un commento 60

Il Consiglio di Stato, in sede di appello, ha rigettato le istanze di sospensiva avanzate dalla Camassambiente spa contro la misura interdittiva antimafia decisa dal Prefetto di Bari e contro il recesso del contratto con il Comune di Bisceglie.

Una decisione, quella arrivata nella tarda mattinata di oggi, che avrà immediate ripercussioni proprio a Bisceglie dove l’amministrazione comunale aveva avviato le procedure per la cessazione del rapporto con l’azienda che si occupa della gestione del servizio di igiene in città con l’individuazione della nuova azienda che dovrà sostituire la Camassambiente. Si tratta del Consorzio Ambiente 2.0 di Assiago che, a sua volta, ha già avviato le procedure per l’individuazione di una sede operativa in città e la selezione di alcune figure professionali.

Ed, infatti, il Sindaco Francesco Spina ha già convocato una conferenza stampa per le 17 di oggi, venerdì 24 febbraio, presso la sala Giunta del Palazzo di città per fare il punto della situazione e per annunciare i provvedimenti conseguenti alla pronuncia del Consiglio di Stato.

“Ancora una volta – ha sottolineato il Sindaco Francesco Spina – il rigore legale della mia amministrazione comunale prevale sulle calunnie e sulle insinuazioni di politici disonesti intellettualmente ed incompetenti e che non hanno a cuore le sorti della città”.

venerdì 24 Febbraio 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 16:26)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti