Cronaca

Prodotti ittici senza controlli sanitari e fiscali sequestrati a Bisceglie. Le foto

La Redazione
Prodotti ittici sequestrati a Bisceglie dalla Capitaneria di Porto
In azione la Capitaneria di Porto di Barletta
scrivi un commento 2421

Circa 700 chili di prodotto ittico detenuto senza la necessaria documentazione di controllo sanitario e fiscale sono stati posti sotto sequestro a Bisceglie, nella giornata odierna, dagli uomini del reparto operativo della Capitaneria di Porto di Barletta.

nn

La merce, tartufi di mare, cozze pelose, ostriche francesi e mussoli, erano detenuti presso un grossista e pronta per essere lavorata e commercializzata al dettaglio.

nn

Il controllo della filiera della pesca rappresenta un elemento cardine dell’attività di controllo svolta dalla Capitaneria di Barletta, finalizzata soprattutto alla tutela del consumatore finale dalla sofisticazione alimentare e dalle truffe.

nn

Preme ribadire come, con particolare riferimento all’ambito della mitilicoltura, il rispetto delle norme igienico sanitarie e di tracciabilità è quantomai importante, proprio a causa della delicata natura del prodotto e della facilità di contaminazione con agenti patogeni. La Capitaneria di porto di Barletta raccomanda di acquistare sempre prodotto ittico da esercizi commerciali fidati e che espongano le informazioni al cliente, per essere in primis i principali protagonisti della propria salute.

n

venerdì 3 Marzo 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 16:18)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti