Cronaca

Assegni di cura ai disabili, «Giunta recepisca istanze delle associazioni»

La Redazione
Malati di Sla e disabili senza assistenza
Marmo: «L'ennesimo appello giunge dall'associazione per la Sla e per le patologie altamente invalidanti, a seguito del nuovo regime entrato in vigore nella nostra Regione, che pare non aver affatto tenuto da conto le proposte»
scrivi un commento 144

«Centinaia di famiglie pugliesi in attesa dallo scorso settembre della riapertura del bando per ricevere il contributo sociale, ovvero l’assegno di cura, per i non autosufficienti. Per questo, chiedo all’assessore regionale al Welfare di intervenire con la massima urgenza per il rispetto dei diritti di cittadini colpiti da gravi disabilità». Così il consigliere regionale di Forza Italia, Nino Marmo.

«L’ennesimo appello – aggiunge – giunge dall’associazione per la Sla e per le patologie altamente invalidanti, a seguito del nuovo regime entrato in vigore nella nostra Regione, che pare non aver affatto tenuto da conto le proposte avanzate dalle associazioni. Fermo restando l’imprescindibile continuità nell’erogazione dell’assegno di cura, le richieste principali avanzate alla Regione sono: l’aumento della quota di compartecipazione regionale per il 60% (altrimenti l’aumento del 50% della parte destinata alle disabilità gravissime), consentire la corresponsione del beneficio economico a chi è in possesso dei requisiti previsti dal DM FNA 2016 per l’arco temporale che va da gennaio a dicembre, non tener conto dell’Isee familiare e non fissare l’intervento economico al di sotto di mille euro. Vorrei ricordare alla Giunta pugliese le difficoltà e le spese (salatissime) di assistenza quotidiane sostenute dalle famiglie dei disabili gravi e malati di Sla. Non tener conto delle istanze presentate – conclude Marmo – significa far mancare un sostegno talvolta essenziale per garantire cure adeguate ai pazienti»

venerdì 30 Giugno 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 12:58)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti