Cronaca

Sicurezza nei mercati della Bat, i più a rischio sono quelli di Bisceglie, Barletta e Trani

La Redazione
Un mercato serale
L'intervento di Savino Montaruli, presidente di Unimpresa Bat
scrivi un commento 802

Il Presidente UNIBAT, Savino Montaruli, fautore dell’iniziativa su scala nazionale che mira ad inserire anche i mercati all’interno della disciplina prevista dal Protocollo Sicurezza del Ministero dell’Interno in occasione di manifestazioni con grande afflusso di gente quindi mercati e vie dello shopping comprese, lancia un allarme: «nei mercati di Trani, Barletta e Bisceglie e in altri comuni della provincia, urge un immediato rafforzamento delle presenze di Polizia Municipale e di altre Forze dell’Ordine a presidiare aree così sensibili e facilmente attaccabili».

«Le Squadre Annonarie – ha proseguito – siano impegnate costantemente, dall’orario di inizio fino all’orario di chiusura delle operazioni di vendita e di carico e scarico senza promiscuità dei loro compiti dunque garantiscano la massima attenzione perché nei mercati la presenza delle Forze dell’Ordine è condizione necessaria anche per un costante continuativo contrasto alla microcriminalità, all’abusivismo, alla contraffazione e soprattutto a garanzia della pubblica incolumità di consumatori ed operatori economici. I Sindaci provvedano ad istituire tale task force anche per contrastare, laddove presenti, azioni criminali di più grave entità come estorsioni e taglieggiamenti che stanno avvenendo in alcune realtà come quella di Foggia. I fondi necessari per tali interventi esistono e fanno già parte di quel pacchetto sicurezza alimentato dai proventi all’uopo da destinare in quanto introiti dedicati rinvenenti da tributi, canoni e proventi contravvenzionali che pagano operatori e cittadini ma che spesso vengono “distratti”.

mercoledì 23 Agosto 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 10:58)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti