Calcio

Il “Gigante di Spalato” Jovanovic fa volare il Bisceglie

Alessandro Ciani Passeri
Jovanovic in azione
La doppietta dell'attaccante croato consente ai nerazzurri di battere la Virtus Francavilla e accedere alla fase successiva della competizione dove affronteranno il Lecce.
scrivi un commento 241

Un uno-due micidiale del “Gigante di Spalato” Ivan Jovanovic porta il BIsceglie alla qualificazione per i sedicesimi di finale della Coppa Italia di serie C dove affronterà il Lecce il prossimo 22 Novembre.

Contro la Virtus Francavilla i nerazzurri hanno cercato fin dai primi minuti di mettere la freccia nei confronti di una formazione che, per buona parte di gara, era riuscita a mantenere alto il muro difensivo chiudere ogno varco alle folate offensive locali. Ci ha poi pensto il panzer nerazzurro a spezzare gli equilibri e nel giro di due minuti chiudere la pratica Virtus facendo esplodere l´entusiasmo dei presenti.

La cronaca:

Zavettieri si schiera con un 3-4-3 con diverse novità nell´undici iniziale. Fa il suo esordio in maglia stellata il portiere Vassallo e l´esterno sinistro Raucci, mentre in mediana c´è D´Ancora dal primo minuto (prima da titolare in questa stagione per lui dopo l´esordio alla prima giornata a Pagani).

Nella Virtus Francavilla non c´è l´infortunato Saraniti, con D´Agostino che preferisce lasciare in panca inizialmente Abruzzese e Madonia. C´è invece Sicurella, autore di una doppietta nell´ultimo match disputato contro la Paganese.

Discreta cornice di pubblico sugli spalti, complice i prezzi popolari decisi dalla società stellata.

La prima palla goal la procura Azzi che al 10´ entra in area dalla sinistra e con il diagonale manda di pochissimo fuori alla sinistra di Battaiola. Al quarto d´ora ci prova Vrdoljak su calcio di punizione, nessun pericolo per l´estremo ospite. Al 18´ Francavillia vicino al gol con Ayna, ben servito da Di Nicola, che con un una bella conclusione supera Vassallo con la sfera che esce sopra la traversa. Gara abbastanza equilibrata con leggero predominio nerazzurro. D´Agostino deve subito rinunciare a Prestia infortunato; al suo posto all´ex Lecce Abruzzese.

Al 33´ spettacolare penetrazione centrale di Azzi che con un tiro mancino conclude a rete con la sfera che si stampa sul palo alla sinistra di Battaiola.

Prima di rientrare negli spogliatoi, conclusione di Rossetti deviata dalla difesa nerazzurra. Prima frazione che termina sullo 0-0.

La ripresa parte con ritmi blandi. Bisogna aspettare il 54′ per registrare il primo tiro con Boljat, palla deviata sopra la traversa. Al 61′ ancora Azzi protagonista con un´azione personale, dribbling sul portiere Battaiola in uscita e palla a centro area con palla allontanata in maniera determinate da Abruzzese.

Due minuti gran botta di Vrdoljac dalla distanza, respinta plastica dell´estremo ospite che si rifugia in fallo laterale. Ancora Azzi si rende pericoloso in area di rigore sugli sviluppi di un angolo al 66′.

Due minuti cross di Sicurella dalla sinistra con Albertini che non raggiunge di testa per una inezia. Spunto di Partipilo con un tiro dalla distanza al 73′, poi l´attaccante barese lascia il campo per Risolo.

Lugo Martinez subentra invece a Boljat.

A spezzare gli equilibri ci pensa Jovanovic, imbeccato da Vrdoljac, che con un bel rasoterra insacca in area alle spalle di Battaiola al 76′.

Il tempo di esultare e mettere la palla al centro che il croato, ancora lui, in contropiede realizza la doppietta che vale il 2-0. E´ il quarto sigillo per Jovanovic (terzo in coppa), per una doppietta che premia il suo impegno costante e che zittisce qualche critica di troppo piovuta nelle ultime settimane.

La rete spezza le gambe alla Virtus Francavilla che non sembra avere la forza di reagire al doppio svantaggio.

A tempo scaduto Lugo Martinez impegna su punizione Battaiola prima del fischio finale del signor Valiante di Salerno. Il Bisceglie festeggia la vittoria ma questa volta non lo fa recandosi sotto la gradinata al cospetto del gruppo ultras, ritornato quest´oggi ad inneggiare la squadra in concomitanza con l´abbassamento del prezzo del biglietto. A macchiare la vittoria odierna, la contestazione attuata da una frangia di tifosi nei confronti del presidente Nicola Canonico (assente quest´oggi per impegni lavorativi), la quale, ha scatenato a fine gara la dura condanna da parte dell´intero gruppo dirigenziale biscegliese.

IL TABELLINO

BISCEGLIE – V.FRANCAVILLA 2-0

Bisceglie: 12 Vassallo, 3 Raucci (dall´84° 4 Diallo) , 5 Petta, 6 Jurkic, 7 Partipilo (dal 78° 21 Risolo), 9 Jovanovic, 11 D´Ancora, 19 Vrdoljak, 20 Boljat (dal 73° 16 Lugo Martinez), 24 Markic, 25 Dentello Azzi. Allenatore: Nunzio Zavettieri. A disposizione: 1 Crispino,10 Toskic, 13 Giron, 14 Delic, 15 Delvino, 17 Montinaro, 18 Gabrielloni, 23 Migliavacca, 22 Alberga.

Virtus Francavilla: 22 Battaiola, 30 Maccarrone (dal 40° 8 Biason), 34 Monaco, 4 Prestia (dal 25° 21 Abruzzese), 18 Di Nicola, 35 Agostinone, 5 Buono, 16 Albertini, 23 Rossetti (dal 75° 20 Folorunsho), 7 Ayina, 25 Sicurella. Allenatore: Gaetano D´Agostino. A disposizione: 1 Albertazzi, 15 Delvecchio, 13 Pino, 11 Valotti, 33 Madonia, 29 Giampaolo, 28 Mastropietro, 2 De Toma.

Arbitro: Vincenzo Valiante di Salerno.

Assistenti: Marco Carrelli, Antonio Severino di Campobasso.

Reti: 76°, 78° Jovanovic.

Note: 913 spettatori circa di cui 31 provenienti da Francavilla Fontana per un incasso di € 4290,00;

Calci d´angolo: 8-4. Ammoniti 44° Raucci, 47° Rossetti, 58° D´Ancora, 65° Agostinone.

mercoledì 18 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:34)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti