Attualità

Anche il Rotary di Bisceglie celebra il World Poliio Day

La Redazione
Il Rotary di Bisceglie celebra il World Poliio Day
Un momento di sensibilizzazione in occasione della Giornata mondiale per la lotta alla Poliomelite
scrivi un commento 134

Martedì 24 ottobre, dalle 17 alle 21 in piazza Margherita il Rotary Club Bisceglie presieduto da Pierpaolo Sinigaglia organizza un’attività di divulgazione e sensibilizzazione in occasione della Giornata Mondiale per la lotta alla Poliomielite.

Per l’occasione l’immagine “End Polio Now” sarà proiettata sul prospetto del Teatro Garibaldi prospiciente la piazza, come già accaduto negli scorsi anni sulla Fontana di Trevi, sul Colosseo, sulla Mole Antonelliana, sulle Piramidi d’Egitto, sulla Sydney Opera House, e su tanti altri monumenti.

Inoltre in Piazza Margherita saranno allestiti dei gazebo informativi a cura di Rotary, Rotaract e Interact per illustrare alla cittadinanza il progetto Polioplus, che vede il Rotary da oltre 30 anni impegnato per l’eredicazione della poliomielite dal nostro pianeta. In questi anni oltre due miliardi di bambini hanno ricevuto il vaccino orale e cinque milioni di bambini hanno evitato la malattia grazie al programma di immunizzazione mondiale.

Fino a poco tempo fa molti al mondo temevano la poliomielite. Oltre 125 Paesi erano polio-endemici e migliaia di famiglie erano vittime della malattia, che colpiva mille persone al giorno, soprattutto bambini. Agli inizi degli anni ’80, per far fronte a queste terribili sofferenze, il Rotary diede inizio ad uno dei programmi umanitari più ambiziosi mai intrapresi da un’entità privata: PolioPlus. Il programma, nato dal progetto di un rotariano italiano, ebbe inizio nel 1985, con l’obiettivo di immunizzare tutti i bambini del mondo contro la Poliomielite.

L’impegno del Rotary ebbe un tale impatto che, nel 1988, l’Organizzazione Mondiale della Sanità prese la risoluzione di debellare definitivamente la Poliomielite, malattia che esiste da oltre 5mila anni. Negli ultimi 20 anni, il Rotary e i suoi partners, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, l’Unicef ed i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie degli Stati Uniti, hanno operato insieme per debellare il virus da tutto il mondo.

Dagli anni Ottanta ad oggi i Rotary Club di tutto il mondo, attraverso la Fondazione Rotary, hanno investito moltissime risorse nei programmi di vaccinazione, inviando volontari per la somministrazione dei vaccini e contribuendo finanziariamente con oltre 1,5 miliardi di dollari. Anche la Bill & Melinda Gates Foundation ha sposato il progetto PolioPlus, impegnandosi a corrispondere due dollari per ogni dollaro investito dal Rotary a favore delle attività di eradicazione (fino a 35 milioni l’anno).

Oggi si registrano solo pochi casi sporadici in Nigeria, Pakistan e Afghanistan. Siamo dunque nello sprint finale dell’eradicazione della polio ma, fintanto che la malattia è presente in qualsiasi parte del mondo, tutti i bambini sono a rischio. È fondamentale dunque proseguire la vaccinazione di massa in tutti i paesi nei quali il pericolo di contagio è ancora attuale.

Durante la giornata del 24 ottobre è possibile contribuire al progetto “Centesimi per vincere”: bottiglie da mezzo litro saranno riempite con monete da 1, 2 e 5 centesimi. Un piccolo gesto che può avere un grande valore: bastano solo 60 centesimi per vaccinare un bambino contro questa terribile malattia.

L’evento è realizzato in collaborazione con lo sponsor Iannelli Preziosi.

venerdì 20 Ottobre 2017

(modifica il 24 Giugno 2022, 9:26)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti