Cronaca

​Festa di Sant’Antonio, Angarano: «Abbiamo rinsaldato il legame profondo di Bisceglie con il mare»

La Redazione
La Festa di Sant'Antonio ai tempi del covid-19
Quest'anno per colpa del covid-19 non è stato possibile allestire il consueto programma di festeggiamenti
scrivi un commento 1492

«Quest’anno il Covid-19 purtroppo ci impedisce di vivere insieme la festa di Sant’Antonio con la processione delle imbarcazioni in mare, i pescatori, i devoti e i cittadini che affollano il porto.

Stamattina, in forma riservata ma con stesso trasporto emotivo, a nome della Comunità, abbiamo onorato la tradizione con la benedizione della statua di Sant’Antonio, sull’omonimo molo, effettuata da Don Antonio Antifora, Rettore della Confraternita del Santissimo Salvatore, alla presenza del Priore Giacomo Mastrapasqua e del Presidente dell’Anmi Bisceglie, Emanuele Di Luzio».

E’ quanto affermato dal Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano.

«Con un’effigie di Sant’Antonio a bordo del caicco storico Yasemin Sultan (ringraziamo l’armatore Vito Marasciulo per la disponibilità) – ha concluso il Sindaco – abbiamo poi lanciato simbolicamente un mazzo di fiori in mare per ricordare chi ha perso la vita mentre svolgeva il suo lavoro. Abbiamo rinsaldato così il profondo legame della nostra Città con il mare».

venerdì 12 Giugno 2020

(modifica il 23 Giugno 2022, 6:12)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti