Attualità

La nuova Stagione di prosa del Politeama Italia, si comincia il 22 gennaio

La Redazione
Il Politeama di Bisceglie
Tanti i big: Mariangela D'Abbraccio e Daniele Pecci; Maria Amelia Monti e Marina Massironi; Giulio Scarpati; The Black Blues Brothers; Concita De Gregorio con Erica Mou; Sergio Rubini; Gabriele Cirilli; Tosca D'Aquino
scrivi un commento 547

Inizia il prossimo 22 gennaio la stagione di prosa 2021/2022 del Comune di Bisceglie in collaborazione con il Teatro Pubblico Pugliese.

nn

“Il ritorno di una stagione teatrale nella nostra Città è un segnale di speranza”, sostiene il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Grazie anche all’effetto dei vaccini possiamo tornare a frequentare il teatro in sicurezza, a vivere le emozioni del sipario che torna alzarsi e degli spettacoli dal vivo. La ripartenza della cultura è il segnale di una Città che continua ad essere viva, attiva e propositiva malgrado le difficoltà, con attenzione al rispetto delle regole ma allo stesso tempo con la voglia di guardare al futuro con fiducia e ottimismo”.

nn

“La proposta culturale della nostra amministrazione si arricchisce di nove appuntamenti da gennaio ad aprile 2022”, aggiunge Loredana Bianco, assessore alla Cultura della Città di Bisceglie. “Questo significa anche dire grazie a tutto il mondo del teatro per i momenti di leggerezza, di impegno, di passione, di immaginazione che ci permette di vivere. Tornare alla ‘straordinaria ordinarietà’ dell’uscita per andare a teatro, per stare in compagnia e godere di tutto quello che nasce e si muove in quello spazio è la sfida che oggi ci attende. Mai come questa volta la cultura, con il teatro in particolare, ci aiuta ad esorcizzare la paura della pandemia”.

nn

A riaccendere le luci del Politeama Italia saranno Mariangela D’Abbraccio e Daniele Pecci con “Un tram che si chiama desiderio” di Tennessee Williams con la traduzione di Masolino D’amico e la regia di Pier Luigi Pizzi. Il dramma, vincitore del Premio Pulitzer nel 1947, mette per la prima volta l’America allo specchio su temi quali omosessualità, sesso, disagio mentale e ipocrisia sociale.

nn

Il 1° febbraio toccherà a due donne e attrici straordinarie come Maria Amelia Monti e Marina Massironi portare sul palco “Il marito invisibile” scritto e diretto da Edoardo Erba: un’esilarante commedia sulla scomparsa della nostra vita di relazione in cui le due protagoniste accompagnano con la loro personalissima comicità in un viaggio che dà i brividi per quanto è scottante e attuale.

nn

Il 16 febbraio toccherà a Giulio Scarpati, noto al grande pubblico per il ruolo di Lele Martini nella fiction Un medico in famiglia, salire sul palco con “Il teatro comico” di Carlo Goldoni per la regia di Eugenio Allegri. Esempio di teatro nel teatro in questa commedia affiorano gli intenti della riforma goldoniana insieme a motivi, stereotipi, tormenti e ambizioni della comunità teatrale di ogni tempo.

nn

E c’è grande attesa per Let’s twist again dei The Black Blues Brothers, i cinque acrobati kenioti reduci da un tour mondiale che li ha visti esibirsi per più di 300.000 spettatori, tra i quali Papa Francesco, il Principe Alberto di Monaco e la famiglia reale inglese. In una fumosa sala d’aspetto di una stazione ferroviaria cinque uomini, per ingannare l’attesa, ascoltano twist e rock’n’roll da un juke-box d’epoca e si scatenano in acrobazie incredibili, che sfruttano tutto ciò che li circonda per numeri mozzafiato. Lo spettacolo è in programma a Bisceglie il 19 febbraio alle 19.

nn

Il 9 marzo spazio per “Un’ultima cosa. Cinque invettive, sette donne e un funerale” di e con Concita De Gregorio con la musica live di Erica Mou con la regia di Teresa Ludovico. Il femminile e la sua potenza di fuoco. La sua bellezza, la sua forza, la sua luce. Con cinque donne al centro della scena – Dora Maar, Amelia Rosselli, Carol Rama, Maria Lai e Lisetta Carmi – che prendono parola per l’ultima volta. E dicono di sé, senza diritto di replica. Sergio Rubini, invece, con il suo “Ristrutturazione, ovvero disavventure casalinghe raccontate da Sergio Rubini”, scritto con Carla Cavalluzzi, in forma confidenziale racconterà le vicende legate alla ristrutturazione di un appartamento, un viavai di architetti e ingegneri, allarmisti e idraulici, operai e condòmini che si avvicendano nella vita di uno sfortunato padrone di casa stravolgendolo senza pietà. Lo spettacolo è in programma il 12 marzo.

nn

Subito dopo, il 23 marzo, l’eccellente tris di donne composto da Tosca D’Aquino, Rocio Morales ed Emy Bergamo porterà a Bisceglie “Fiori d’acciaio” di Robert Harling con la regia di Michela Andreozzi: una commedia agrodolce tra sorrisi e commozione, sentimenti e ironia, qualche volta crudele, senza essere mai cinica o sarcastica.

nn

Penultimo appuntamento della stagione è quello del 5 aprile conDuepuntozero” lo spettacolo che Gabriele Cirilli propone bypassando quest’ultimo anno e mezzo e ripartendo dal successo della stagione teatrale 2018/2019 con Mi Piace…Di Più. In questo spettacolo Cirilli porta in scena insieme a sé un po’ di persone, quelle che fanno parte della sua vita.

nn

L’11 aprile chiuderanno la stagione di prosa 2021/2022 del Comune di Bisceglie i Los Guardiola, eccellenze del tango internazionale oltreché mimi, ballerini e attori in “La commedia del tangocon Marcelo Guardiola, che firma anche la regia, e Giorgia Marchiori, che firma le coreografie. Attraverso elementi provenienti dalle arti della danza, della pantomima francese e del Tango argentino, gli interpreti, unici a poter mettere in scena le proprie creazioni, sommergono il pubblico in atmosfere tragicomiche piene di poesia.

nn

Il cartellone completo:

nn

22 gennaio 2022

nn

Gitiesse Artisti Riuniti

nn

Mariangela D’Abbraccio, Daniele Pecci

nn

UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO

nn

di TENNESSEE WILLIAMS

nn

traduzione Masolino D’amico

nn

con Angela Ciaburri, Stefano Scandaletti, Gabriele Anagni, Erika Puddu, Massimo Odierna

nn

regia PIER LUIGI PIZZI

nn

La leggenda vuole che fosse proprio su un tram, su cui girovagava da studente, che il giovanissimo Tennessee Williams si facesse l’idea di un dramma che svelava il lato oscuro del sogno americano. Il dramma, vincitore del Premio Pulitzer nel 1947, mette per la prima volta l’America allo specchio su temi quali omosessualità, sesso, disagio mentale e ipocrisia sociale. Ambientato nella New Orleans degli anni Quaranta, lo spettacolo narra la storia di Blanche DuBois, interpretata da Mariangela D’Abbraccio, che in seguito al pignoramento della casa di famiglia, lascia la città di Laurel e si trasferisce nel piccolo appartamento della sorella Stella, sposata con un uomo rozzo e volgare di origine polacca, Stanley Kowalsky, interpretato da Daniele Pecci.

nn

 

nn

1° febbraio 2022

nn

Gli Ipocriti Melina Balsamo

nn

Maria Amelia Monti, Marina Massironi

nn

IL MARITO INVISIBILE

nn

scene Luigi Ferrigno

nn

musiche Massimiliano Gagliardi

nn

costumi Nunzia Russo

nn

luci Giuseppe D’alterio

nn

video Davide Di Nardo-Leonardo Erba

nn

scritto e diretto da EDOARDO ERBA

nn

Una videochat fra due amiche cinquantenni, Fiamma e Lorella, che non si vedono da tempo. I saluti di rito, qualche chiacchiera, finché Lorella annuncia a sorpresa: mi sono sposata! La cosa sarebbe già straordinaria di per sé, vista la sua proverbiale sfortuna con gli uomini. Ma diventa ancora più incredibile quando lei rivela che il nuovo marito ha… non proprio un difetto, una particolarità: è invisibile.

nn

 

nn

16 febbraio 2022

nn

PPTV e Teatro Stabile Veneto

nn

Giulio Scarpati

nn

IL TEATRO COMICO

nn

di Carlo Goldoni

nn

adattamento Eugenio Allegri

nn

e con in ordine alfabetico Grazia Capraro, Aristide Genovese, VassilijMangheras, Manuela Massimi, Solimano Pontarollo, Irene Silvestri, Roberto Vandelli, Anna Zago

nn

scene e costumi Licia Lucchese

nn

video arte e suono Alessandro Martinello

nn

aiuto regia Alessia Donadio

nn

regia EUGENIO ALLEGRI

nn

Esempio di teatro nel teatro in questa commedia affiorano gli intenti della riforma goldoniana insieme a motivi, stereotipi, tormenti e ambizioni della comunità teatrale di ogni tempo. Il Teatro Comico mette in scena una compagnia impegnata nelle prove di uno spettacolo, e mentre si prova, si riflette, si ricerca, ci si accapiglia e ci si ama, si fa fatica e ci si diverte. Perché quell’atto delicato e complesso che è lo spettacolo teatrale, seppur attraverso la sua genesi controversa e laboriosa, resta pur sempre atto semplicemente e immancabilmente gioioso! Atto d’amore, necessario alle comunità, ieri come oggi.

nn

 

nn

19 febbraio 2022 ore 19.00

nn

Mosaico Errante / Circo e Dintorni

nn

The Black Blues Brothers

nn

LET’S TWIST AGAIN!

nn

La nuova scintillante impresa dei “magnifici cinque”

nn

con Bilal Musa Huka, Rashid AminiKulembwa, Seif Mohamed Mlevi, Peter MnyamosiObunde e Sammy MwendwaWambua

nn

coreografie Electra Preisner e Ahara Bischoff

nn

scenografie Siegfried Preisner, Loredana Nones e Studiobazart Luci Andrew Broom

nn

consulenza artistica Alexandra Dalmas

nn

scritto e diretto da ALEXANDER SUNNY

nn

Nella sala d’aspetto di una stazione ferroviaria cinque uomini, con indosso trench alla Humphrey Bogart, sono in attesa. Per ingannare il tempo ascoltano twist e rock’n’roll da un juke-box d’epoca e provano a chiamare al telefono la propria fidanzata, ma proprio queste due passioni per la musica e per l’amore fanno perdere il treno al gruppo! Come rimediare? Scatenandosi in acrobazie incredibili! Ben’s twist again! è uno show acrobatico comico musicale, con una colonna sonora indimenticabile che attinge al periodo d’oro della musica statunitense e propone sequenze acrobatiche inedite e travolgenti.

nn

 

nn

9 marzo 2022

nn

Teatri di Bari/Rodrigo

nn

Concita De Gregorio, Erica Mou

nn

UN’ULTIMA COSA

nn

Cinque invettive, sette donne e un funerale

nn

di e con Concita De Gregorio

nn

musica live Erica Mou

nn

spazio scenico e luci Vincent Longuemare

nn

cura della produzione Sabrina Cocco

nn

management Valeria Orani

nn

si ringrazia per gli abiti di scena Antonio Marras

nn

regia TERESA LUDOVICO

nn

Il femminile e la sua potenza di fuoco. La sua bellezza, la sua forza, la sua luce. Con cinque donne al centro della scena – Dora Maar, Amelia Rosselli, Carol Rama, Maria Lai e Lisetta Carmi – che prendono parola per l’ultima volta. E dicono di sé, senza diritto di replica. Questo e molto altro è Un’ultima cosa. Cinque invettive, sette donne e un funerale. “Mi sono appassionata alle parole e alle opere di alcune figure luminose del Novecento. Donne spesso rimaste in ombra o all’ombra di qualcuno. Ho studiato il loro lessico sino a “sentire” la loro voce, quasi che le avessi di fronte e potessi parlare con loro. Ho avuto infine desiderio di rendere loro giustizia. Attraverso la scrittura, naturalmente, non conosco altro modo.” (Concita De Gregorio)

nn

 

nn

12 marzo 2022

nn

Nuovo Teatro diretta da Marco Balsamo

nn

Sergio Rubini                              

nn

RISTRUTTURAZIONE

nn

ovvero disavventure casalinghe raccontate da Sergio Rubini

nn

scritto da Sergio Rubini e Carla Cavalluzzi

nn

musiche eseguite dal vivo da Musica da Ripostiglio, Luca Pirozzi-chitarra e voce, Luca Giacomelli-chitarra, Raffaele Toninelli- contrabbasso, Emanuele Pellegrini-batteria

nn

regia SERGIO RUBINI

nn

Ristrutturazione è il racconto in forma confidenziale della ristrutturazione di un appartamento, un viavai di architetti e ingegneri, allarmisti e idraulici, operai e condòmini. Una pletora di personaggi competenti e incapaci, leali e truffaldini, scansafatiche ed operosi fino all’esaltazione che si avvicendano nella vita dello sfortunato padrone di casa stravolgendola senza pietà. E questa vita sconvolta lo è ancor di più se i padroni di casa sono due, un Lui e una Lei, con i loro diversi punti di vista, la loro diversa capacità di resistere all’attacco quotidiano delle truppe corazzate che trasformano il loro “nido” in una casa occupata. E quando il tubo di scarico si intasa allagando la camera da letto, sembrerebbe che anche le fondamenta che reggono la stabilità della coppia stiano per cedere…

nn

 

nn

23 marzo 2022

nn

Corte Arcana/L’isola trovata

nn

Tosca d’Aquino, Rocio Morales, Emy Bergamo

nn

FIORI D’ACCIAIO

nn

di Robert Harling

nn

regia MICHELA ANDREOZZI

nn

Fiori d’acciaio, nella sua versione cinematografica, è uno dei romanzi di formazione che hanno accompagnato la mia prima giovinezza, insieme a Piccole donne, Harry ti presento Sally e Colazione da Tiffany: storie di donne, grandi figure femminili che crescono, sbagliano, si confrontano, amano, odiano, combattono e qualche volta muoiono. Fiori d’acciaio è per me l’occasione di costruire, con un cast così ricco e variegato, una banda di soliste, in grado di suonare insieme ma di battere in volata quando serve; disegnare personaggi anche estremi ma capaci di ascoltarsi, o di imparare strada facendo ad accogliersi senza snaturarsi. Solo da adulta ho scoperto che il film era tratto da una pièce teatrale, ancora attualissima, sotto un superficiale strato di polvere fisiologico, e perfettamente rappresentativa di un microcosmo, quello del negozio di provincia, che è specchio di macrocosmi le cui dinamiche, perfino oggi, fanno fatica a cambiare. Per questo motivo abbiamo deciso di lasciare l’ambientazione di fine anni ’80, perché ci permette di osservare un tempo appena trascorso e ci racconta che siamo già nel futuro. E forse anche perché l’immagine e lo stile di quel periodo, negli abiti, negli arredamenti, ma soprattutto nella musica, sono identificativi di un momento storico diventato ormai glamour.

nn

(Michela Andreozzi)

nn

 

nn

5 aprile 2022

nn

Magamat S.R.L.

nn

Gabriele Cirilli

nn

DUEPUNTOZERO

nn

Di Gabriele Cirilli, Mattia Cirilli, Maria De Luca, Lucio Leone, Gianluca Giugliarelli

nn

Duepuntozero è si dipana attraverso una riflessione su come sopravvivere stando al passo con il tempo, ma soprattutto col linguaggio e la continua ricerca del nuovo, attraversando tutti generi del teatro comico, dalla commedia degli equivoci al cabaret, racconti di vita vissuta comici ma che toccano anche le corde del cuore, canzoni, monologhi e gag irresistibili. In questo spettacolo Gabriele porta in scena insieme a sé un po’ di persone, quelle che fanno parte della sua vita. Duepuntozero è l'espressione della maturità artistica di un mattatore della risata che ha ormai conquistato il grande pubblico.

nn

 

nn

11 aprile 2022

nn

Excito International

nn

Los Guardiola

nn

LA COMMEDIA DEL TANGO

nn

con Marcelo Guardiola e Giorgia Marchiori

nn

coreografie di Giorgia Marchiori

nn

regia di MARCELO GUARDIOLA

nn

Eccellenze del tango internazionale oltreché mimi, ballerini ed attori, Marcelo Guardiola e Giorgia Marchiori, artisticamente conosciuti come «Los Guardiola», ci proiettano nel fantastico mondo del loro «Tangoteatro», dove convivono commedia, tragedia, poesia e humor. Attraverso elementi provenienti dalle arti della danza, della pantomima francese e del Tango argentino, gli interpreti, unici a poter mettere in scena le proprie creazioni, sommergono il pubblico in atmosfere tragicomiche piene di poesia. Come in un magico carosello, fanno sfilare i differenti volti dell’anima del tango, personaggi dell’eterna commedia umana con i loro amori, vizi e virtù.

nn

 

nn

COMUNE DI BISCEGLIE

nn

TEATRO PUBBLICO PUGLIESE

nn

 

nn

STAGIONE TEATRALE 2022

nn

Politeama Italia

nn

 

nn

COSTI E OPZIONI

nn

 

nn

 

nn

ABBONAMENTO  9 SPETTACOLI 

nn

PLATEA INTERO                                                               € 144,00

nn

PLATEA RIDOTTO                                                              € 126,00

nn

PLATEA II SETTORE (FILE N O P) + PALCHI                           € 108,00

nn

PLATEA II SETTORE (FILE N O P) + PALCHI RIDOTTO              € 81,00

nn

PALCHI LATERALI                                                              € 81,00

nn

 

nn

 

nn

COSTO DEI BIGLIETTI

nn

PLATEA                                                                           € 22,00

nn

PLATEA RIDOTTO                                                              € 18,00

nn

PLATEA II SETTORE + PALCHI CENTRALI                               € 18,00

nn

PLATEA II SETTORE + PALCHI CENTRALI RIDOTTO                  € 15,00

nn

PALCHI LATERALI                                                              € 10,00

nn

LAST MINUTE                                                                   € 12,00

nn

 

nn

        

nn

CONDIZIONI GENERALI

nn

 

nn

VENDITA DEI BIGLIETTI E DEGLI ABBONAMENTI

nn

Vecchi Abbonati

nn

I titolari degli abbonamenti della Stagione 2019/2020 che vorranno rinnovare la sottoscrizione del nuovo abbonamento, conservando il vecchio posto, potranno recarsi presso il botteghino del Politeama Italia dal 14 al 22 gennaio 2022 tutti i giorni dalle ore 16.30 alle ore 21.00. Avendo già corrisposto il prezzo corrispondente a quattro spettacoli della stagione 2019/2020, gli abbonati dovranno corrispondere l’importo di:

nn

PLATEA INTERO                                                               € 80,00

nn

PLATEA RIDOTTO                                                              € 70,00

nn

PLATEA II SETTORE (FILE N O P) + PALCHI                           € 60,00

nn

PLATEA II SETTORE (FILE N O P) + PALCHI RIDOTTO              € 45,00

nn

PALCHI LATERALI                                                              € 45,00

nn

 

nn

I quattro spettacoli della stagione 2019/2020 annullati sono, infatti, sostituiti con UN TRAM CHE SI CHIAMA DESIDERIO, UN MARITO INVISIBILE, IL TEATRO COMICO e LET'S TWIST AGAIN!.

nn

 

nn

Nuovi Abbonamenti

nn

I nuovi Abbonamenti saranno in vendita al botteghino del Politeama Italia dal 14 al 22 gennaio tutti i giorni dalle ore 16.30 alle ore 21.00.

nn

 

nn

Biglietti

nn

I biglietti dei singoli spettacoli saranno in vendita al botteghino del Politeama Italia dal 14 gennaio, tutti i giorni dalle ore 16.30 alle ore 21.00. Inoltre, sarà possibile acquistare i biglietti online su www.politeamaitalia.com.

nn

 

nn

Riduzioni

nn

Gli Abbonamenti e Biglietti ridotti saranno concessi ai giovani under 25 anni, alle persone di oltre 65 anni, ai dipendenti militari e civili dell’Esercito Italiano Puglia e Capitanerie di Porto Puglia, ai giornalisti iscritti all’ODG Puglia e agli iscritti alle associazioni regolarmente registrate all’albo comunale.

nn

 

nn

I biglietti Last Minute saranno in vendita presso il botteghino del Politeama un’ora prima del sipario per gli ordini di posti disponibili.

nn

 

nn

Il TPP è accreditato a 18app e Carta del Docente per consentire l’acquisto di abbonamenti e biglietti rispettivamente ai giovani 18enni e ai docenti titolari del bonus. Con la Carta del Docente è possibile acquistare i biglietti e gli abbonamenti esclusivamente al botteghino.

nn

 

nn

I documenti attestanti il diritto alla riduzione dovranno essere esibiti all’atto della prenotazione e, a richiesta, al personale di sala. Le riduzioni non sono cumulabili.

nn

 

nn

 

nn

ORARIO DELLE RAPPRESENTAZIONI

nn

Porta ore 20,30 – sipario ore 21,00

nn

Non sarà ammesso l’accesso in sala a spettacolo iniziato.

nn

 

nn

INFO

nn

Politeama Italia
nVia Montello 2

nn

Bisceglie (BT)

nn

www.politeamaitalia.com

nn

 

n

giovedì 13 Gennaio 2022

(modifica il 27 Luglio 2022, 17:46)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti