Cronaca

Igiene urbana, continuano i controlli per il corretto conferimento dei rifiuti

La Redazione
Igiene urbana
Sei sanzioni comminate dai rilievi effettuati dal personale della Green Link e Polizia Locale
3 commenti 817

Proseguono i controlli sul corretto conferimento dei rifiuti prodotti dalle imprese insediate nel territorio comunale. Le ispezioni, effettuate da personale della società Greenlink S.r.l. società Benefit, appaltatrice del servizio di igiene urbana, in collaborazione la Polizia Locale e in linea con l’Amministrazione comunale, seguono quelle svolte con successo nei mesi scorsi sulle utenze domestiche.

Se da un lato le verifiche in corso confermano l'impegno di un gran numero di esercizi commerciali, dall'altro emergono, purtroppo, frequenti infrazioni alle regole. In caso di errati conferimenti, la raccolta viene sospesa e l’errore viene evidenziato dagli addetti al controllo applicando avvisi sui contenitori di raccolta e agli ingressi delle sedi delle attività interessate. Se al momento del controllo sono presenti i titolari degli esercizi, le “sentinelle ambientali” illustrano le anomalie rilevate e forniscono le istruzioni necessarie per un conferimento corretto. Nel caso di violazioni ripetute si procede quindi con le inevitabili sanzioni pecuniarie da parte della Polizia Locale.

Negli ultimi giorni sono state comminate sei multe ad altrettante utenze non domestiche poiché nei bidoni dell’indifferenziato ispezionati è stata rilevata la cospicua presenza di rifiuti riciclabili, come plastica, carta, barattolame e organico.

“I comportamenti individuali di ognuno di noi sono importantissimi per avere una Città più pulita e per concorrere insieme a far crescere sia le percentuali sia la qualità della raccolta differenziata, rafforzando un sistema virtuoso che riguarda il nostro futuro e quello dei nostri figli”, sottolineano il Sindaco Angelantonio Angarano e l’Assessore Giovanni Naglieri. “Una buona raccolta differenziata, difatti, consente di avviare maggiori quantità di rifiuti a riciclo donandogli nuova vita. I rifiuti diventano così risorse e non scarti. E questo determina benefici sia per l’ambiente, evitando di sprecare materie prime del pianeta, sia per l’economia, visto che si produrrebbe meno indifferenziato, con conseguente minori costi di smaltimento in discarica, e maggiori introiti ottenuto dal materiale che si avvierebbe a riciclo”.

I controlli proseguiranno nelle prossime settimane con l'obiettivo di ridurre la quantità di rifiuti avviati a smaltimento e aumentare la quota di raccolta differenziata.

Per tutte le informazioni su come separare i rifiuti, per chiarire ogni dubbio in maniera semplice e intuitiva è possibile consultare anche l’App Greenlink o contattare il gestore del servizio tramite: numero verde, sito web www.greenlink.it o presso l’infopoint dell’azienda, recentemente trasferitosi in via Vittorio Veneto n. 69, interno 13/3, una zona più centrale rispetto all’ubicazione precedente (in via Stoccolma) per agevolare l’utenza.

mercoledì 23 Marzo 2022

(modifica il 27 Luglio 2022, 14:33)

Argomenti

Notifiche
Notifica di
guest
3 Commenti
Vecchi
Nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Giovanni Storelli
Giovanni Storelli
4 mesi fa

“maggiori introiti ottenuto dal materiale che si avvierebbe a riciclo”. Giusto! Ma per chi? I rifiuti (nostri) che paghiamo per il ritiro e avviati al riciclo da anni ormai, non ci è dato sapere quanto l'amministrazione ha incassato sinora. Solo aumento tari ogni anno.

Cosimo de Bari
Cosimo de Bari
4 mesi fa

Virtuosita' propaganda dal sindaco, ma non solo dal sindaco attuale pure dai suoi predecessori. Virtuosita' attivata dalla quasi totalità dei cittadini che come ricompensa ogni anno si ritrovano aumentate le cartelle Tari. È un dato di fatto quello riguardante la raccolta differenziata a Bisceglie è un falso nei confronti dei cittadini. Infatti quando la raccolta avveniva a mezzo grandi contenitori ai bordi dei marciapiedi, quasi senza alcuna differenziata, la Tari era 200 euro con il porta a porta ed il lavoro dei cittadini, perché tale è, nel selezionare in casa i rifiuti la Tari è 500 euro. Vergognatevi!

ciccio la peste
ciccio la peste
4 mesi fa

Penso che i controlli bisogna farli di sera, quando vengono conferiti i rifiuti. Vi sono molte zone in cui vengono lasciate le buste invece dei mastelli (di dotazione), poi succede che i gatti, cani, topi, rosicchiano le buste e tutta la spazzatura, specialmente l'organico, rimane per terra. Ai cittadini manca proprio la cultura del rispetto per gli altri, non parliamo poi del fatto che dopo i pasti le tovaglie vengono pulite fuori dai balconi/finestre, come pure le lenzuola e i tappeti. Molti di questi si possono beccare facilmente in quanto varie attività commerciali hanno le telecamere posizionate sicuramente sull'attività ma che riesce a prendere immagini anche del portone successivo e questo potrebbe agevolare i controllori.